Come preparare la marmellata d’arancia e limone alla zagara

Condividi la Nostra Sicilia

La zagara sta ad indicare il fiore degli agrumi, in particolare quello dell’arancio e del limone. Dal nettare del fiore d’agrumi è possibile ricavare un eccellente miele, il quale rappresenta un ingrediente particolarmente diffuso in Sicilia, per via del fortissimo retaggio regionale legato alla coltivazione di agrumi di primissima qualità.

Il miele di zagara può essere utilizzato, tra le tantissime cose, per la produzione di una particolare marmellata d’arancia e limone ritenuta una vera e propria chicca della cultura siciliana, un composto dal sapore piuttosto aspro e intensissimo, perfetto per una pluralità di usi (su tutti la crostata), ricco di vitamina C e perfetto anche da abbinare al salato, come sui formaggi.

Ora vi svelerò la ricetta originaria della marmellata d’arancia e limone alla zagara, vedrete che è davvero semplice! Qui vi spiegherò la ricetta antica, quella che utilizza i fiori di zagara e non, semplicemente, il miele!

Marmellata d’arancia e limone alla zagara: ingredienti

Per preparara la marmellata d’arancia e limone alla zagara occorrono:

  • 20 gr di fiori di zagara
  • 250 ml di acqua
  • 500 gr di mele
  • 150 gr di zucchero
  • 1 limone

Come trattare la zagara

Per prima cosa, occorre lavorare la zagara. Essa necessita di almeno 12 ore, durante le quali occorre lasciarla macerare in acqua. Serve un po’ di pazienza in più rispetto alla variante con il miele, che invece è facilmente acquistabile e pronto all’uso, ma questa ricetta vi darà certamente più soddisfazione, oltre ad essere straordinariamente naturale!

Preparazione della marmellata

Sbucciare le mele tagliandole in fettine sottilissime.

Spremere il limone, quindi aggiungerlo alle mele con 150 grammi di zucchero.

A questo punto recuperare la zagara che era stata lasciata a mollo, filtrare l’acqua con i fiori e coprire le mele con la zagara.

Lasciare le mele in cottura per circa 30 minuti.

Frullare le mele, quindi continuare la cottura. Ripetere l’operazione fino a raggiungere la densità desiderata.

La marmellata d’arancia a limone e ora pronta a essere utilizzata sul dolce, sul salato o per essere mangiata così com’è!

marmellata di zagara


Condividi la Nostra Sicilia